venerdì 15 settembre 2017

Tutti con le corna su !


Hit Parade del 9 e 15 .9. 1967

Classifiche di fine estate inizio autunno del 1967.
Entrano i Dik Dik con Senza luce , versione italiana di A Whiter Shade of Pale dei Procol Harum 
fantastica anche in italiano 
:)





In USA - UK arrivano i Box Tops - The Letter
Una delle canzoni più cantate dai soldati americani in Vietnam
:((
Credo che non occorrano spiegazioni del perchè 
ciao





mercoledì 13 settembre 2017

Il mare come ...



                    
                 Scolpire il mare...
Le sue musiche...

                           Lunghe,
le mobili sue cordigliere
crestate di neve...

                     Scolpire
– bluastre – le schegge
delle sue ire...

                    I frantumi
– contro murate o scogliere –
delle sue euforie...

Filarne il vetro in làmine
semiviperine...

                     In taglienti
nastri d'alghe...
                     Fissarne
– sotto le trasparenti
batterie del cielo – le bianche
catastrofi...

                Lignificare
le esterrefatte allegrie
di chi vi si tuffa...
                             Scolpire
il mare fino a farne il volto
del dileguante...

                         Dire
(in calmerìa o in fortunale)
l'indicibile usando
il mare come materiale...

    Il mare come costruzione...

    Il mare come invenzione...  

[Giorgio Caproni - Il mare come materiale ]

lunedì 11 settembre 2017

Ai treni

(Foto presa dalla rete)

Fortunatamente nella zona dove abito io , solo una gran paura .
Per il resto della città una tragedia 
Salut


sabato 9 settembre 2017

Birra a colazione

...
La verità è che la birra a colazione, la quale di solito gli annebbiava soltanto moderatamente il cervello, quel giorno lo stordì e paralizzò del tutto: come se avesse preso una botta in fronte. Aveva le palpebre pesanti come piombo, e quando per gentilezza tentò di conversare con la inglese, la lingua non obbediva più regolarmente al semplice pensiero: gli ci voleva un grande sforzo per mutare la direzione dello sguardo, e per giunta le insopportabili vampe del viso avevano raggiunto tutta l’intensità del giorno precedente; gli pareva di avere le guance- gonfiate dal calore, respirava con fatica, il cuore gli batteva come un martello imbottito, e se tutto ciò non lo faceva soffrire gran che, lo doveva al fatto che la sua testa era nelle condizioni di chi abbia aspirato due o tre boccate di cloroformio. Ora, il dottor Krokowski fece ancora in tempo a venire e a sedersi alla stessa tavola di fronte a lui: ma Castorp lo notò soltanto come in sogno, benché il medico lo fissasse ripetutamente intanto che conversava in russo con le donne al suo fianco, mentre le giovani, cioè la fiorente Marusja e la magra divoratrice di yoghurt, chinavano gli occhi sottomesse e pudibonde. D’altronde va da sé che Castorp seppe contenersi, e siccome la sua lingua era renitente, preferì tacere e maneggiò forchetta e coltello persino con squisita educazione. Quando suo cugino gli fece un cenno e si alzò, lo imitò, rivolse un cieco inchino ai commensali e con passo decoroso uscì dietro a Joachim.
...

Thomas Mann - La  montagna incantata
[cap.3 - Pensiero acuto]

martedì 5 settembre 2017

Rientro dalle vacanze


Intercity 651
Milano C.le - Livorno C.le 
h. 6.10  
cosi fino a Genova P.P
h.7.47 circa
al che si è alzata ed è scesa 
...
Buon rientro 
:)